Un'informazione libera,
competente e corretta

Un appuntamento settimanale che affronta i maggiori temi di attualità fornendo un confronto equilibrato e una riflessione serena fra i protagonisti del mondo della politica, dell'informazione, della cultura e dell'impresa.

Ascolta la puntata del 25 giugno:
Lo sport è per tutti


I nostri ospiti

Ogni settimana intervistiamo oltre alle firme più prestigiose e i nomi più importanti del panorama culturale, politico e giornalistico italiano, anche i numerosissimi professionisti e le realtà lavorative che rappresentano la 'cultura del fare' nel nostro Paese.

Giornalisti liberi da e liberi di...

I redattori che contribuiscono alla creazione di ogni puntata della trasmissione fanno parte di quell'ampia schiera di giovani italiani che desiderano proporre un'informazione giornalistica professionale, libera dalle logiche di schieramento, in grado di diffondere degli spunti di analisi e conoscenza realmente utili al dibattito complessivo nell'opinione pubblica.

tutte le puntate sempre on-line!

Per chi non ha potuto seguire la diretta, oppure vuole risentire alcuni passaggi delle interviste, nella sezione da riascoltare è disponibile l'archivio completo delle puntate trasmesse con i relativi file audio.

Su tutti gli argomenti trattati, navigando nel sito, troverete interviste e approfondimenti pubblicati sui siti del nostro network editoriale.


Incontro con le novità editoriali e i loro autori. Ogni settimana, all'inizio della trasmissione, dalle 17.05 alle 17.20 presentiamo una novità editoriale intervistandone l'autore.
Se sei un editore o un autore e vuoi segnalare un libro appena pubblicato invia una mail a: chelibrosei@laradioseitu.it

Questa settimana:

“Un caleidoscopio sulla vita che mette a fuoco le esistenze dei protagonisti così uniche, eppure simili, per quel farsi attraversare dal filo rosso della separazione… Una serie di racconti nei quali si fa spazio un'umanità respinta e marchiata col ferro e col fuoco dello stereotipo. Identità perse, rinnegate, riacquistate, dimenticate. Ma anche sapori e odori nuovi che invadono le strade e bambini vivaci tenacemente innamorati della lingua italiana. Con un'ironia talvolta cruda e un'ingenuità che lambisce il politicamente scorretto, l'autrice tratteggia la società multietnica italiane e un Paese chiuso in sé, in equilibrio precario tra ignoranza e paura, tolleranza e rispetto.”

Storie di extracomunitaria follia
di Claudiléia Lemes, Compagnia delle lettere